Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.

Oggi sto qui - Post scuola Marliana

OGGI STO QUI  è un servizio di “dopo scuola” iniziato il 17 ottobre 2016.

Le attività integrative extra scolastiche sono diventate, negli ultimi anni, una grande risorsa sia per le famiglie sia per le scuole, per la cura dei bambini e soprattutto per l’accrescimento delle loro competenze e abilità, in campo didattico così come in quello sociale. Le attività così dette di post scuola offrono, alla rete di adulti di riferimento per il bambino,  la possibilità di garantire:

  • la continuità con le attività didattiche scolastiche;
  • maggiori tempi e luoghi di apprendimento oltre che di socializzazione;
  • momenti di svago e di divertimento insieme al gruppo dei pari;
  • attività culturali adeguati alle varie fasce della popolazione;
  • il processo di crescita e sviluppo, individuale e comunitario del bambino;
  • la cura e la sorveglianza dei bambini in continuità con il mattino, ma in orari extra scolastici.

Il servizio si svolge presso i locali della Scuola Primaria Matteo Vitelli di Marliana, nei giorni di martedì e mercoledì dalle ore 12:40 alle ore 16:00 e presso i locali della Scuola Primaria Samuele Romiti di Montagnana, nei giorni di lunedì e mercoledì dalle ore 13:00 alle ore 16:00.

Per le famiglie sarà possibile iscrivere il proprio bambino per 1 o 2 giorni alla settimana.

Si tratta di un servizio che oltre alle attività ludiche e di svago necessarie, prevede l’approfondimento di alcune materie scolastiche, quali la musica e l’inglese. Questa proposta è chiaramente modulabile e flessibile, in base alle esigenze espresse dalle famiglie, dai bambini e dalle insegnanti.

Una volta terminato il pranzo e avendo assolto a tutte le pratiche igieniche necessarie, l’educatore potrà programmare e prevedere dei momenti di gioco libero o semi strutturato, per garantire ai bambini un importante momento di stacco e di svago dalle attività didattiche del mattino. Il riposo e la possibilità di allentare il carico di concentrazione necessaria per le attività didattiche è necessario al fine di poter meglio affrontare le ore successive dedicate alle lezioni scolastiche e agli approfondimenti delle materie curriculari.

Le attività ludiche potranno essere:

  • gioco libero: giochi proposti dall’educatore o dai bambini stessi che non prevedono particolari modalità organizzative o che si svolgono anche senza l’educatore, che può nel frattempo osservare le modalità di gioco e di relazione dei bambini e approfittare per conoscere meglio il gruppo dei bambini presenti; è soprattutto durante questo momento che il bambino mette in moto abilità e competenze, cognitive, socializzanti, relazionali e fisiche, in maniera autonoma, mettendo “in gioco” se stesso in relazione all’ambiente circostante (luoghi, persone, oggetti). 
  • gioco semi-strutturato e strutturato: attività laboratoriali (teatro, lettura, arte, tecnica, ambiente, ecc ecc.) anche programmate con le insegnanti; attività ludiche; attività motorie. Tali attività prevedono la programmazione e l’organizzazione da parte dell’adulto di riferimento delle modalità e delle eventuali regole da seguire, oltre che dei materiali e degli orari da seguire.

Inglese: “Educhiamoci all’inglese” è un laboratorio di inglese che si propone di avvicinare i bambini alla lingua straniera attraverso l’interazione ed il gioco, inducendo un processo naturale e spontaneo di acquisizione. 

Musica: La musica rappresenta per il bambino una fonte di grande interesse e coinvolgimento senso-motorio. E’ una forma di espressione primaria, legata al linguaggio verbale, all’immagine al movimento. Questo progetto offre ai bambi la possibilità di esprimersi con linguaggi diversi, imparando a comunicare attraverso il linguaggio sonoro, di sperimentare modi diversi di fare musica: produzioni vocali, momenti di ascolto, espressioni grafiche, improvvisazioni strumentali ed espressioni motorie.

Le attività saranno differenziate in base all’età dei bambini, per le classi 3° 4° e 5° infatti, dove si comincia a parlare di cominciare a suonare uno strumento, si sosterrà il bambino nello sviluppo della manualità specifica per suonare e l’apprendimento della notazione musicale.

 

Non verrà sottovalutato il canto.

Contattaci per saperne di più!

Inserire il proprio nome completo.

Invalid email address.

Valore non valido

nido a ponte buggianese